Amare lasciando

Non pensare che le tue lacrime siano sole
pensa anche alle mie
non credere che il tuo viso ferito
sia unico ed ineguagliabile
guarda anche il mio
non credere
che tutto quel violento dolore
non trovi eguali in tutto il mondo
osserva dentro me
e lo ritroverai
silente, meschino…
non pensare che quel viaggio, la sera
quando tu ti credi sola
sia tu davvero tale
io sono li’
accanto a te…
non pensare
che mentre leggi queste righe
se mai le leggerai
sia il primo pianto il tuo
che queste parole hanno conosciuto
perchè in questo istante
sono umide le parole
che escono dal mio cuore…
non pensare che se tu non vedi
io non ci sia davvero,
non andare più lontano
per restare più da sola
se ti giri mi vedrai
ovunque
sempre
una goccia che scende
ed io ci sono
un raggio di luce
ed io compaio…
i tuoi occhi non mi vedono
i miei
ti carezzan da lontano
tu
che come fiamme d’ inferno
hai ferito il mio corpo,
che come lama d’ acciaio tu
hai penetrato la mia anima
che come zucchero a velo
hai ricoperto il mio cuore
e bastava un po’ di puro amore
tutti i giorni
solo un po’
per non essere mai più
cosi’ lontani… 
Dicono che il dolore provato
quando si viene lasciati
se si ama davvero
sia d’ insopportabile crudelta’,
oggi
ho capito una cosa nuova,
lasciare quando amiperchè non si riesce a stare assieme
ti uccide
ogn’ istantante
un po’                   
di piu’…