Informazione dal mondo delle ONG

Tieniti informato su ciò che avviene nel mondo e che non leggerai mai nei giornali…ecco alcuni stralci di articoli molto interessanti presi da http://unimondo.oneworld.net/
 
Italia: lettera del commercio equo ai candidati premier
 
31.03.2008 "Come realtà nazionali e di rappresentanza del movimento equo e solidale italiano chiediamo ai candidati Premier un incontro pubblico, aperto, capace di affrontare i temi della sostenibilità, dell’attenzione ai diritti dell’ambiente e delle comunità": lo afferma una lettera firmata dalle principali organizzazioni del commercio equo e solidale diffusa dall’AGICES, l’Assemblea Generale del Commercio Equo e Solidale. "Chiediamo un sostegno, forte, chiaro all’impegno di migliaia di volontari e milioni di persone, che passa per l’approvazione della legge di settore, già presentata la scorsa legislatura dopo un percorso efficace e partecipato, perché un settore di alte idealità e di economia diversa possa trovare un riconoscimento chiaro e meritato" – continua la nota. L’Italia è stato uno dei primi paesi al mondo a riconoscere attraverso l’elaborazione di un progetto di legge ad hoc il fenomeno equosolidale.
Continua
Italia: nuovo record dell’export di armi, Pakistan primo acquirente
 
28.03.2008 Nuovo record per l’esportazione di armamenti italiani che nel 2007 sfiora i 2,4 miliardi di euro grazie soprattutto ad un’autorizzazione per missili contraerei della MBDA (Finmeccanica) verso il Pakistan: il regime di Islamabad con 471,6 milioni di euro si attesta come il primo compratore di armi "made in Italy". Sono i primi dati del Rapporto annuale reso noto oggi dalla Presidenza del Consiglio che sono stati presentati dall’Ufficio del Consigliere Militare ad una delegazione della Rete Disarmo. Record anche delle autorizzazioni alle banche che salgono ad oltre 1,2 miliardi di euro. "Il gruppo Unicredit con oltre 183 milioni di euro si profila come la principale ‘banca armata’ italiana nonostante la policy di ‘uscita progressiva dal settore’ annunciata fin dal 2001 dall’Amministratore delegato" – sottolinea Giorgio Beretta della Campagna ‘banche armate’.
 
Dossier: l’Italia e la cooperazione internazionale
Italia: fare rete per una nuova cooperazione
 
13.03.2008 Fare rete. É la sintesi dell’ottavo Obiettivo del Millennio. In molte parole: sviluppare un partenariato globale per lo sviluppo umano. Tradotto: lavorare assieme per ridurre tutte le povertà. Da un ambiente deturpato all’accesso ai farmaci essenziali passando per l’istruzione soprattutto di donne e bambine sino alla prevenzione dell’Aids. Conoscete un obiettivo politico più alto? I capi di Stato e di governo di 189 paesi hanno stipulato un contratto con l’umanità per sradicare la miseria. Dovrebbe essere il preambolo delle odierne “campagne elettorali” a livello nazionale, la contesa tra gli schieramenti. Sono stati perciò invitati diversi esponenti politici che hanno lavorato a lungo per una riforma della “cooperazione allo sviluppo” alla Conferenza che si tiene venerdì 14 sera a Trento dal titolo "Fare rete x 1 sviluppo + umano". (di Fabio Pipinato)
Sudafrica: ActionAid denuncia spostamenti forzati per estrarre platino
 
27.03.2008 La compagnia Anglo Platinum, che controlla il 40% della produzione mondiale di platino, apre nuove miniere sudafricane nella regione di Limpopo facendo perdere la terra e i principali mezzi di sostentamento a migliaia di persone denuncia un rapporto di ActionAid. "I dislocati in nuovi insediamenti preparati dall’azienda ricevono soltanto minime compensazioni con poche possibilità di ricominciare a condurre la propria vita". Ieri, alla presentazione del rapporto di ActionAid erano presenti anche i rappresentanti della Anglo Platinum che hanno dichiarato che i risarcimenti sarebbero adeguati, mentre non hanno risposto alle accuse di contaminazione e di aver pagato le forze dell’ordine affinché agissero a loro favore e a quelle di aver effettuato un trasferimento forzato delle popolazioni tagliando acqua e elettricità nei villaggi.
Annunci