The Hunger Site

 
UN ANNO TRASCORSO AIUTANDO A NUTRIRE CHI SOFFRE LA FAME NEL MONDO
Più di 70 milioni di persone nel mondo hanno visitato questo sito pionieristico di donazioni tramite Internet
Seattle The Hunger Site, il principale sito Web per le donazioni tramite Internet celebra il suo primo anniversario. Creato per facilitare la lotta giornaliera contro la fame, il sito consente di donare cibo gratuitamente cliccando con il mouse.
Durante gli ultimi dodici mesi, oltre 70 milioni di persone in oltre 180 paesi hanno cliccato sul sito generando più di 3 milioni di dollari di promesse di contributi, sufficienti per dare alle persono che soffrono la fame 150 milioni di ciotole di cibo.
Le donazioni vanno direttamente al Programma Alimentare Mondiale (PAM), l’agenzia delle Nazioni Unite in prima linea nella lotta contro la fame nel mondo, che usa il denaro per distribuire aiuti alimentari in Bhutan, Bolivia, Burkina Faso, Etiopia, Haiti, India, Mozambico, Nepal, Pakistan e Venezuela.
"Il contributo di The Hunger Site è stato straordinario, grazie alle molte persone che cliccano ogni giorno e agli sponsor che pagano per queste donazioni", ha dichiarato Catherine Bertini, Direttore Esecutivo del Programma Alimentare Mondiale. "Non solo il sito ha generato dei fondi estremamente necessari al nostro lavoro, ma ha anche accresciuto la coscienza del problema della fame e delle sue conseguenze un passo fondamentale sulla via che porta ad un mondo senza fame."
Circa 24.000 persone muoiono ogni giorno per fame o per cause legate alla fame, il che significa una persona che muore ogni 3,6 secondi; nel 75% dei casi si tratta di bambini. La maggior parte delle morti legate alla fame sono causate da malnutrizione cronica: le famiglie non riescono a procurarsi cibo a sufficienza. A coloro che sopravvivono, circa 800 milioni di persone 100 volte la cifra di coloro che muoiono ogni anno — la malnutrizione cronica causa problemi alla vista, apatia e ritardo della crescita e una maggiore esposizione alle malattie.
I progetti del PAM sostenuti dalle donazioni del sito incoraggiano i bambini affamati ovunque nel mondo a frequentare la scuola tramite la distribuzione di pranzi e merende nei locali scolastici. Inoltre, le promesse di contributi aiutano direttamente le comunità colpite dalla siccità e dalle inondazioni a prepararsi meglio per le situazioni di emergenza.
GreaterGood.com
GreaterGood.com è la più importante tra le società di commercio elettronico che sostengono grandi cause e aiutano le organizzazioni non lucrative a sfruttare le possibilità offerte dai nuovi mercati di donazioni e di vendite in rete, attualmente in rapida espansione. GreaterGood.com lavora con organizzazioni come The Nature Conservancy, Special Olympics (Olimpiadi per disabili), Save the Children, il Programma Alimentare Mondiale, il Fondo mondiale per la natura (WWF) e con diversi istituti scolastici, dagli asili alle università. Dalla sede di Seattle, GreaterGood.com gestisce piú di 3.000 "punti vendita", dove una percentuale del prezzo di ogni acquisto è devolta ad una causa scelta dall’acquirente, senza costi supplementari. GreaterGood.com gestisce anche The Hunger Site, il primo sito al mondo di donazioni in rete dove i visitatori possono donare cibo alle persone che soffrono la fame, e un altro sito dello stesso genere, The Rain Forest Site dove i visitatori possono donare della terra per salvare le foreste pluviali nel mondo. Con più di 500.000 utilizzatori di Internet registrati per sostenere una causa tramite la loro attività in rete, GreaterGood.com é uno dei siti Web piú conosciuti e piú visitati al mondo (classificatosi tra i primi 200).
Il PAM è l’agenzia delle Nazioni Unite in prima linea nella lotta contro la fame nel mondo. Nel 1999, il PAM ha nutrito più di 89 milioni di persone in 82 paesi, tra cui la maggior parte dei profughi e degli sfollati del mondo.
Per ulteriori informazioni, si prega di contattare:
Laura Beveridge
GreaterGood.com