Ricominciare

Ricominciare,
quando vorresti solo smettere
ricostruire tutto
anche se sei cosi stanco
piano piano, senza fretta
ancora una volta, solo.
Ricominciare ad uscire
vedere i vecchi amici
ritrovare i nostri balli
le nostre calde note
con volti che non ho mai veduto
io,
che mi facevo sfiorare volentieri
solo da te, sempre…
Ricominciare perche’ ti rendi conto
che il tunnel e’ lungo, buio
e non sei piu all’ inizio
ma lo hai gia’
pericolosamente percorso
per molti, molti metri
e non va bene
perche’ il freddo
comincia a fare male
la pelle e’ gelida
l’ animo anche di più…
Ricominciare a sorridere
quando vorresti piangere
parlare sottovoce
e vorresti urlare
odiare
anche se e’ solo amore…
tornare a casa, soli
leggerti per ore
facendo finta di non saperti li
guardarti
arrabbiandomi per ciò
che sei stata con me
e poi la doccia che tu sogni
il letto caldo, morbido
la mano sul cuscino tuo
sino a notte fonda
e poi il buio…
sino al mattino
quando la mano
stanca del vuoto
è li che ti cerca
e via, ancora
un altra giornata
per tornare indietro, verso la luce
un altro attimo
solo uno
mi volto indietro
ti vedo
le lacrime scendono
e poi dai
senza dubbi, facciamoci forza
domani
e’ un buon giorno per ricominciare…