Vivo anch’ io

Il vento silenzioso solca il mio viso
il freddo crea come una maschera su esso
io pedalo instancabile in questo giorno
in compagnia della mia sola musica
note dolci cospargono il mio animo
come foglie che cadono raminghe
si appoggiano sull’ acqua di uno stagno
leggeri suoni disegnano in me
la strada da percorrere veloce
il fiato corto ormai affaticato anch’ esso
come le gambe che ora treman dallo sforzo
indugio un attimo nell’ andare avanti
ma per disciplina continuo nel cammino
indurisco implacabile il tenero mio cuore
lo riduco ad un organo qualunque
freddo e insensibile per non pensare
e’ questo che ancor mi fa pedalare
tempro cosi’ l’ animo mio acceso
che ancor di piu s’ indurisce indifferente
solo al dolore del giorno che ormai e’ stato
pieno di gioia pero’ per questo sole
che timidamente s’ affaccia dentro me
non lascero’ mai piu che un mare nero
affondi tutto cio’ che ho costruito
ed oggi son consapevole di certo
del mio cammino, ciò che porta felicita’
la nuova strada che solo intraprendo
e tale resto ancor per tanto tempo
sino a che giornate serene come questa
non diverranno quotidiana normalità
ma oggi bando ad ogni riflessione
rammento solo che la vita e’ una sola
e non va’ passata a rincorrere dei sogni
ma va goduta di mille e piccole serenita’
i "piccoli piaceri della vita"
adesso me li godrò sempre anch’ io
in mille modi e con dolci carezze
vivo anch’ io,si vivo anch’ io…
…la mia bicicletta, compagna fedele di tante avventure