Rieccomi:-)

Eccomi qui, di ritorno da un lungo viaggio senza ne strada ne meta, rientrato perche’ il mio lavoro su questo blog mi manca molto. nei prossimi giorni tornero’ “operativo” e ricomincero’ a scrivere riportando le notizie del mondo, a dare il mio piccolo contributo, a pubblicare testi e canzoni, foto di paesaggi e di opere. apportero’ dei cambiamenti, alcuni piccoli altri grandi, vorrei aggiungere anche una piccola chat ben visibile sul sito dive incontrare tutti coloro che mi sono stati accanto in questi mesi, ma anche chi come me si e’ distaccato per un po’ e tutti i nuovi amici che verranno. non scrivero piu’ poesie su quello che ho chiamato il “mio mare”, il mio grande sogno perduto, non qui almeno. scrivero’ di questo in un quaderno dove solo io potro’ rileggere. voglio fare questo perche’ in futuro non voglio che accada di nuovo di trascurare un impegno che per me e’ cosi’ importante perche’ mi ricorda qualcosa o qualcuno. qui scrivero’ solo di me, di quello che penso e provo, indipendentemente da un sentimento bello o brutto. il mio mare non cala, forse non calera’ mai, e per gestirlo devo rinchiuderlo nel mio cuore, per sempre, dove oggi ormai vive la rassegnazione di sapere che qualcosa ormai si e’ perso e non rivivra’ mai piu’. ho letto le parole di molti che mi scrivono di ricominciare, ricostruire quello che ho smarrito…ho pensato a lungo a tutto cio’ ma purtroppo quello non sono io. io vivo di grande passione e sentimento e non riesco a mentire ne a me stesso ne agli altri, tantomeno a chi amo. io non sto con una persona se davvero ho nel cuore un altra donna, non inganno chi ho intorno, lo amo nel bene e nel male. io non penso che a volte si feriscano gli altri anche senza volerlo, sopratutto cosi tanto, non faccio agli altri peggio di quanto hanno fatto a me perche’ so bene che non e’ vero che di fronte allo stesso male soffriamo e reagiamo tutti nello stesso modo, amo le persone che amo prima di me stesso e non arrivo a fare qualunque cosa senza ritegno per dimenticare, questo lo lascio fare agli altri, io ancora oggi cammino intorno a casa e sento il cuore sussultare se mi pare di scorgere chi amo tra la folla, io non vivo nella paura e nella menzogna, non racconto favole agli altri per sentirmi dire hai ragione hai fatto bene tantomeno me ne convinco pur di fuggire da me stesso, ma sopratutto affronterei qualunque sbaglio pur di non perdere la mia amata, io affronto, bene o male, non scappo in altri abbracci anche se questo da dolore e non uso i sentimenti per ottenere qualcosa, non accetto chi sbaglia e fa del male e si nasconde dietro alla frase “io sono fatto cosi'” quando poi l’ energia per far sempre piu male nell’ egoismo e nell’ incuranza non mancano mai, ma mancano sempre quelle per fare la cosa giusta…io sono questo e tra le cose che amo e quelle che mi sono rimaste, c’e’ questo mio lavoro che sento di dover tutelare. io sono cosi’ anche quando cio’ mi porta dolore. rassegnarsi, chiudersi in se stessi, alzare un muro intorno quando capisci che non arriveranno mai  parole e dimostrazioni che potrebbero servire a qualcosa, molti lo riterranno sbagliato. forse lo e’, o forse lo e’ per chi puo’ e vuole guarire in altro modo. io no, io sono cosi e son ben fiero di pagare il mio prezzo, quindi seguo il mio cammino nel ricordo e nell’ amore.  se un giorno tutto questo cessera’ ben venga, ma non saro’ mai io quello che fa di tutto pur di ottenerlo. io, qui, per sempre, faro’ di tutto pur di ricordare. sempre, comunque. perche’ questo sono io nulla per tutti, qualcosa per qualcuno. e nulla piu’.
Ho piacere di ritrovarvi🙂. Marcello.