TERREMOTO IN ABRUZZO: AGGIORNAMENTI SULL’INTERVENTO DI ANPAS

 
TERREMOTO IN ABRUZZO

ANPAS sta gestendo un campo presso lo stadio di rugby di Acqua Santa a L’Aquila, nel quale sono ospitati 700 sfollati, tra cui 25 bambini, oltre ai 130 Volontari. Sono presenti nel campo anche 3 medici, 3 infermieri, 4 ambulanze ed 1 PMA con 6 posti letto.  Ogno giorno vengono serviti circa 2800 pasti.Queste sono le PRINCIPALI ATTIVITA’ realizzate nel campo: gestione segreteria campo, postazione 118 h24, infermeria h24, assistenza disabili, ambulatorio pediatrico, consultorio pediatrico, segreteria CSVnet L’Aquila, centro studi su amplificazione sismica, centro studi microsismi, PET terapy, struttura protetta per prima infanzia, centro didattico, punto inconto giovanile, animazione e laboratorio ludico, caffetteria, struttura lavanderia per la popolazione, servizio postale con PT mobile, bancomat, sportello bancario, ufficio tecnico biblioteca, internet point, rete wireless per la popolazione, sala televisione, ufficio comunale. Per alcune attività viene coinvolta anche la popolazione.Nel campo ANPAS hanno operato (fin dai primi giorni) un migliaio di Volontari dalle Regioni Basilicata, Calabria, Campania, Lazio, Liguria, Lombardia, Piemonte, Puglia, Sardegna, Toscana, Umbria e Veneto. I Volontari delle Pubbliche Assistenze, anche delle altre Regioni, hanno raggiunto l’Abruzzo con le Colonne Mobili Regionali. Il prossimo cambio turno dei volontari è previsto per sabato 25 aprile. Oltre alle consuete attività, è stato attivato il Gruppo Tecnico di ANPAS Nazionale che ha istallato, presso il campo ANPAS Nazionale di Acqua Santa, un ufficio tecnico ove i geologi volontari svolgono attività di rilievo degli effetti del sisma sia nella città dell’Aquila che in tutti i centri limitrofi colpiti dall’evento tellurico. Il Gruppo è coordinato dal dott. Carmine Lizza, Viceresponsabile nazionale Protezione Civile. (Visualizza l’aggiornamento delle attività del gruppo). Nella giornata di mercoledì 15 aprile è stato allestito presso il Campo ANPAS un televisore al plasma per gli sfollati. E’ stato consegnato inoltre del materiale elettrico offerto da una Ditta campana. 

La SALA OPERATIVA NAZIONALE di PROTEZIONE CIVILE, che sta coordinando l’intervento delle Pubbliche Assistenze, in stretto collegamento con il Dipartimento Nazionale di Protezione Civile, è operativa 24 ore su 24 dalle ore 5.10 di lunedì 6 aprile.  

PER CHI VUOLE PARTECIPARE ALLE ATTIVITA’ DI SOCCORSO

Vista la delicatezza della situazione, in Abruzzo stanno intervenendo volontari di Protezione Civile adeguatamente formati, in modo da garantire un’azione efficace ed evitare la confusione. E’ per questo che ANPAS non può accogliere la richiesta di partire di singoli o gruppi di cittadini  Invitiamo quindi le persone disponibili a rivolgersi alla Pubblica Assistenza più vicina, alla Prefettura oppure a contattare il Coordinamento Regionale dei Centri di Servizio per il Volontariato dell’Abruzzo presso il CSV di Chieti: tel. 0871 330473 csvch@csvch.org.    

PER CHI VUOLE INVIARE MATERIALI

In questo momento il Dipartimento Nazionale Protezione Civile, che sta coordinando l’intervento dei volontari e gli aiuti umanitari, NON HA DATO NESSUNA INDICAZIONE sulla raccolta di materiali.Anche dai Volontari ANPAS presenti in Abruzzo, che in questo momento stanno cercando di dare accoglienza ai moltissimi sfollati, abbiamo avuto la conferma della mancanza di luoghi nei quali poter accantonare i materiali.In questa fase, anche per non disperdere importanti risorse ed evitare inutili sprechi, vi invitiamo a NON PROMUOVERE RACCOLTE di beni e materiali. Ditte ed aziende che fossero disponibili a mettere a disposizione GRANDI QUANTITATIVI di MATERIALI, possono rivolgersi alle Prefetture oppure al Coordinamento Regionale dei Centri di Servizio per il Volontariato dell’Abruzzo presso il CSV di Chieti: tel. 0871 330473 csvch@csvch.org.   

AGGIORNAMENTO PRESENZA ANPAS

(Martedì 21 aprile) 102 volontari ANPAS ABRUZZO 130 volontari ANPAS (da Abruzzo, Basilicata, Campania, Liguria, Lombardia, Piemonte, Puglia, Sardegna, Toscana, Umbria, Veneto) 142 volontari ANPAS partiti co

 

n le Colonne Mobili Regionali (da Calabria, Emilia-Romagna, Lombardia, Marche, Sicilia, Toscana, Umbria e Veneto)

32 mezzi di protezione civile 7 psicologi (da Liguria e Toscana) 3 volontari ANPAS esperti in rilevazioni partiti con le Università (da Basilicata e Campania) 

ATTREZZATURE

7 tende pneumatiche 2 gruppi elettrogeni 3 torre faro 6 cucine da campo 2 PMA (Punto Medico Avanzati) 1 PCA (Posto di Comando Avanzato) 

RACCOLTA FONDI

ANPAS nazionale ha attivato anche una raccolta fondi per aiutare la popolazione colpita dall’evento sismico, attraverso il conto corrente n. 512812 presso Banca Etica (Filiale di Firenze). 

INTESTAZIONE: ANPAS EMERGENZA TERREMOTO ABRUZZO

IBAN: IT 17 V 05018 02800 000 000 512 812

Banca Etica – Filiale di Firenze c/c 512812

CAUSALE: ANPAS EMERGENZA TERREMOTO ABRUZZO

VOLANTINO SOTTOSCRIZIONE 

GALLERIA FOTOGRAFICA

OPERAZIONI DI SOCCORSO, nel centro storico di L’Aquila

CAMPO ANPAS, Stadio di Rugby ad Acquasanta (AQ)

STRUTTURA PROTETTA PER L’INFANZIA (Comitato Regionale Anpas Piemonte)

RACCOLTA FONDI, a Marsicovetere (PZ).

da: http://www.anpas.org/SitoA/sitoA/notizie.asp?xsl=lista.xsl&idNotizia=122

…ed intanto che sei qui ricordati di cliccare i siti ed i sottolink. E’ gratis ci vuole solo un minuto e puoi salvare molte vite!!!

THE HUNGER SITE               POR LOS CHICOS