Terremoto in Abruzzo: concerto delle cantanti italiane

Prima la canzone “Domani 21/04/09″, il pezzo ideato da Jovanotti & Friends, il cui ricavato sarà interamente devoluto ai terremotati dell’Abruzzo. Oggi, invece, vogliamo parlarvi di un concerto, tutto al femminile. Ecco a voi l’iniziativa “Amiche per l’Abruzzo“, al quale parteciperanno le cantanti italiane.

 

Il prossimo 21 giugno, giorno nel quale si celebra la festa mondiale della musica, sessanta cantanti, tutte donne, saliranno sul palco che verrà allestito nello stadio di San Siro per cantare per le vittime e per gli sfollati del terremoto in Abruzzo. Gianna Nannini ha già ribattezzato l’evento con il curioso nome di “Tette per un tetto“. Patrocinato dal ministero dell’istruzione, con Maria Stella Gelmini testimonial, il concerto vedrà salire sul palco Laura Pausini, Arisa, reduce dal successo del Festival di Sanremo 2009, Anna Tatangelo, Alessandra Amoroso, vincitrice di Amici, Spagna, Iva Zanicchi, Paola e Chiara, Jo Squillo, Dolcenera e molte altre ancora. Il ricavato servirà per ricostruire la scuola Edmondo de Amicis, all’Aquila, per acquistare case di legno e per sostenere in tutto la popolazione. 
La Siae, lo stadio e il Comune rinunceranno ad ogni incasso, per permettere alla manifestazione di raggiungere il massimo dei soldi possibile, che verranno interamente devoluti in favore delle popolazioni. Si parla di un incasso di un milione di euro, da raggiungere nella sera del concerto. Senza contare il cd e il dvd che potrebbero nascere in seguito. I biglietti sono già in vendita al costo di 25 euro, minimo, 150 euro, massimo, senza prevendita. da: http://www.haisentito.it/

Milano, 7 mag. (Apcom) – Tra le altre artiste che hanno aderito Alice, Arisa, Loredena Bertè, Rossana Casale, Carmen Consoli, Caterina Caselli, Irene Grandi, Jo Squillo, Anna Oxa, Patty Pravo, Ornella Vanoni, Paola Turci, Iva Zanicchi, Milva. "L’unica cosa che so fare è cantare – ha detto Laura Pausini, presentando l’iniziativa – e se posso fare qualcosa per fare del bene nei confronti di chi ha sofferto tanto, sono felice. Vogliamo raccogliere molto denaro e fare in modo che vada per una destinazione certa". "All’estero – osserva Pausini – la vicenda è molto seguita e spero che con questa iniziativa non cali l’attenzione. Noi vogliamo cantare per l’Abruzzo, non ci sono altre strategie dietro". Un concerto quindi tutto al femminile ma che non è stato ideato "per dividere, anche se può sembrare un concerto un po’ sessista – ha osservato Gianna Nannini – il terremoto è molto simile alla guerra, ma è una guerra imposta dalla natura". Anche la cantante Elisa si augura "di lasciare un segno importante, un aiuto concreto per chi è stato colpito. L’importante – dice – è esserci e l’unione fa la forza". Da Loredana Bertè un appello: "Mi raccomando pensiamo prima alle case e poi alle chiese". da: http://www.wallstreetitalia.com/

…ed intanto che sei qui ricordati di cliccare i siti ed i sottolink. E’ gratis ci vuole solo un minuto e puoi salvare molte vite!!!

THE HUNGER SITE               POR LOS CHICOS