Venti

Venti di tristezza
per lacrime non piante
una bocca che tace
parole non dette
ed ormai perdute
o peggio ancora
dimenticate nel tempo
che silenzioso trascorre
ingannando la vita
che spesso si ferma
contemplando la lunga battigia
blandita da un mare di ricordi
che sà di fotografie
e di canzoni cantate insieme
nei momenti in cui la gioia
trasportava nell’ aria il nostro amore
che in giornate come questa mi pesa
come una tempesta tropicale
anche se ormai di te rimane
una dolce, dolorosa brezza
che non mi abbandona mai…
 
V.M.