Profumi

 
Avevo così dimenticato
il profumo dolce della vita
i suoi bagliori, le sue canzoni
le allegrie che ne fanno parte
per troppi mesi qui seduto
pensante e piangente
mentre il mondo intrno a me
produceva gioie intense
Non rammentavo più letizia
del risveglio al mattino
con una notte senza sogni
che come vento infuriato
agitavano le le onde
Un sorriso di rimando
una tazza di caffe’
e tutto intorno altri colori
della mia dolce dimora
cosi uguale, cosi diversa
negli anni sempre e comunque
somigliante in tutto a me
E mentre osservo intorno
cio’ che io ho demolito
avverto questo intenso
mio profumo di colori 
che disegnano una strada
cosi’ nuova, mai pensata
ora sereno vago in cerca
dei miei sogni smarriti
 
 
V.M.