Amnesty International, il disastro di Bhopah 25 anni dopo

da: Amnesty International:

Caro Marcello,

2 dicembre 1984: migliaia di tonnellate di isocianato di metile fuoriescono
da una fabbrica della Union Carbide e invadono l’ambiente. Accadeva in India,
nello stato del Madhya Pradesh. Sono passati 25 anni dal più grave disastro
chimico-industriale della storia che ha causato centinaia di migliaia di
vittime, tra chi vi ha perso la vita, chi ancora porta sul proprio corpo le
conseguenze e chi le ha lasciate, suo malgrado, in eredità. L’ambiente è ancora
contaminato e resta un involontario veicolo di altri problemi. L’area di Bhopal
non è ancora stata bonificata, né sono state condotte inchieste adeguate
sull’incidente e sulle sue conseguenze. Circa 120.000 persone continuano a
soffrire di disturbi respiratori, cancro, ansia e depressione, malformazioni
genetiche, e i sopravvissuti sono tuttora in attesa di ottenere una riparazione
equa e adeguata per le sofferenze che il disastro ha provocato. Sebbene siano
passati molti anni, il terribile impatto della fuoriuscita di gas tossici sulla
popolazione, sui terreni, sulle falde acquifere e nell’aria, è ancora presente.

Ricordare Bhopal significa parlare di giustizia per le vittime, assicurare un
ambiente pulito, promettere un futuro nuovo agli esseri umani e al nostro
pianeta.

Perché tutto questo sia finalmente possibile, segui insieme ad Amnesty
International il “Bhopal Bus Tour” che farà tappa in Italia dal
2 al 6 novembre prossimi. Sul bus, una delegazione di sopravvissuti al disastro
avvenuto nella città indiana prenderà parte a una serie di manifestazioni,
iniziative e incontri pubblici con l’obiettivo di riportare sotto i riflettori
dell’opinione pubblica una situazione ancora drammaticamente attuale.

Il Bhopal Bus sarà a Milano il 3 e 4 novembre. Questo il
programma:

3 novembre

ore 12,30 – Piazza Castello: incontro
stampa a bordo del Bhopal bus

ore 13,00 – 20,00 – Via Luca Beltrami (di
fronte al Castello): i cittadini incontrano i sopravvissuti al disastro di
Bhopal

ore 21,00 – Auditorium di Radio Popolare, via Ollearo 5: incontro
pubblico e proiezione del film “The Yes Men fix the world” di Andy Bichlbaum,
Mike Bonanno e Kurt Engfehr (in collaborazione con Cinemambiente)

4 novembre

ore 9,30 – Incontro con i ragazzi delle
scuole medie

ore 18,00 – Circolo ARCI “Cicco Simonetta”, via Simonetta:
incontro pubblico e mostra fotografica di Raghu Ray

Ti aspettiamo!

Per maggiori informazioni e per segnalarci la tua
presenza:

www.iopretendodignita.it
action@amnesty.it
349
54.63.435