Due anni, un anima

Hai presente un’ onda del mare
arriva veloce ed accarezza la sabbia
poi si ritrae nel suo movimento
e lascia in un attimo i suoi ricordi…
Il suo movimento cosi leggero
esite davvero, è lì da osservare
ed è cosi che pensavo la vita
nel suo tempo, nei suoi anni
Due di quegl’ anni oggi ormai
sono passati nel mio cammino
e non v’e’ obra di quell’ onda gentile
che piano piano riprende leggera
il dolce e leggiadro danzare nel mare
E’ li, semplicemente
come sospesa alla sua altezza
non si ritrae e nemmeno lambisce
quella sua terra cosi’ tanto inseguita
Due lunghi anni senza colori
senza i suoni di mille canzoni
senza il mio cuore che ormai di pietra
dal peso io sento che mi e’ diventato
Non più calore ne compassione
se non per persone lontane da me
e’ lì che riverso oggi il mio amore
oggi io muoio un poco a me stesso
nel mio ostentare di un finto sorriso
in quelle lacrime ormai consumate
Oggi io brindo a te che lontana
sorridi alla vita che mi hai rubato
Un brindisi amaro ma senza rancore
questo mio stupido piccolo cuore
non mi regala nemmeno un istante
di furiosa rabbia di liberazione
Io alzo in cielo questa mia coppa
ed affronto vuoto questo nuovo anno
forse chissa’, i miei dolci fantasmi
sapranno donarmi una nuova speranza
di un leggero sorriso, anche piccino
che duri un istante ma che sia sincero
un istante che io sapro rendere eterno
come il ricordo di te nel mio cuore…
 
 
V.M.