Parole in volo

E’ inutile scrivere parole
sono inadatte, piccole
un bicchiere di vetro
che vuol contenere un mare
non bastano mai
non danno l’ idea
di chi c’e’ dietro
di cosa e’ dentro
e di quello che vorticoso
ruota tutt’ intorno,
tutto il giorno…
La ricerca dello spirito
la ricerca del perche’
la ricerca del dolore
mi sta insegnando tanto
tanto mi dona, tanto mi toglie
ed ormai che le parole
non mi servono piu’
non mi resta altro
che continuare ad imparare
a volare oltre i limiti
del corpo che mi e’ stato dato
come gia’ mi accade.
Volare via, si, ancora
sentirmi risucchiare al di fuori
vedermi poi disteso sul mio letto
ed io, ai piedi di me stesso
girarmi abbandonandomi
e volare via, felice
sperando un giorno
di avere abbastanza energia
per volare, volare
e traspoprtato dalle dolci note
per mai piu’ ritornare
come hai fatto tu…
 
 
Frederick R. – La fille de Pekin
 
V.M.