Egitto – 2.7 milioni di bambini tra i 6 e i 14 anni impiegati nel lavoro minorile…

Ahmed R. ha 13 anni e lavora 11 ore al giorno in un panificio in uno slum del Cairo. Le condizioni di lavoro sono precarie a causa dei macchinari pericolosi e degli ambienti surriscaldati, inoltre il piccolo subisce maltrattamenti dai suoi datori di lavoro. “Ogni mattina mi sveglio alle 6 e corro al forno per avere la possibilità di lavorare quel giorno. Il fornaio aspetta quattro bambini diversi ma prende solo il primo che arriva” racconta il bambino all’Agenzia umanitaria di informazioni e servizi dell’Ufficio per il Coordinamento degli Affari Umanitari delle Nazioni Unite. Se Ahmed riesce ad arrivare primo, guadagna 15 pounds egiziani (2.6 dollari americani) al giorno, che servono per pagare l’affitto e le bollette di casa. Il suo amico Tareq A. S, 14 anni, lavora come muratore da tre anni maneggiando una sega elettrica 12 ore al giorno per 30 pounds egiziani (5.2 dollari) alla settimana. Da una ricerca nazionale, condotta nel 2001 dal National Council for Childhood and Motherhood insieme al Central Agency for Public Mobilization and Statistics, risulta che 2.7 milioni di bambini tra i 6 e i 14 anni lavorano. Il responsabile dell’Unicef in Egitto attribuisce il fenomeno alla povertà, alla mancanza di consapevolezza e all’abbandono degli studi a causa delle violenze o dell’impossibilità dei genitori di pagare le rette scolastiche, come pure alla cultura superficiale sul lavoro minorile. Nonostante l’Egitto abbia sottoscritto il punto 138 della Convenzione dell’International Labour Organization (ILO) sull’età minima di lavoro, e il punto 182 sulle peggiori condizioni di lavoro minorile, sono tantissimi i bambini lavoratori. La legge egiziana sul lavoro minorile proibisce l’impiego dei minori di 14 anni e la formazione professionale per quelli con meno di 12 oltre alla tutela dei minori di 17 anni da lavori pericolosi; sancisce che le ore lavorative non siano più di sei al giorno, compresa almeno un’ora di pausa; stabilisce che i minori non debbano lavorare più di quattro ore alla volta, non facciano straordinari, non lavorino il fine settimana o durante le vacanze; e che non lavorino dalle 8 di sera alle 7 di mattina.


(Fonte: Ag. Fides, 07/07/2010) – Mhila da: MANIFESTAZIONE MONDIALE PER DIRE STOP ALLA FAME NEL MONDO

…ed intanto che sei qui ricordati di cliccare i siti ed i sottolink. E’ gratis, ci vuole solo un minuto e puoi salvare molte vite!!!
 

THE HUNGER SITE               POR LOS CHICOS

oppure sostieni il terzo mondo adottando un bambino a distanza

ACT!ONAID.IT

per sapere come funzionano le donazioni gratuite, clicca QUI

HOME