Paure

Paura,
paura di vivere
di respirare
paura di guardare
paura di…sentire,
paura di ricominciare
di vedere un domani
e nel domani
d’ incontrare un’ altra te
e di non sopravviverti ancora
nella tua lucida follia…
Paura di alzarsi
da quel letto così freddo
con la nostra musica in testa
che ogni volta, sempre
ha con se un ricordo
che ti pugnala al petto,
paura poi  di uscir di casa
di conoscere, parlare
di scoprire altre persone
un’ altra donna
paura di altri ricordi
da dover dimenticare
cosa che poi
non mi riesce mai…
Tra mille anni
in ogni mondo
in ogni modo
qualunque cosa
tu riesca a fare
se sarai mai
una buona moglie
 se diverrai
una buona madre
nel tempo della vita
come in quello dell’ esistenza
mai, mai, mai
potrai ripagare al mio cuore
tutto il male, il dolore
che con infinita crudeltà
mi hai voluto donare
un male, che nel mio tempo
negli anni in cui non vivo
non si placa, non si placa
non si placa, mai…
 
 
V.M.
 

Advertisements