Carezze dell’ aria

Ciò che e’ di un corpo seduto
innanzi solo un video
dita scorrono sulla tastiera
a cercare tracce di te
Occhi gonfi pieni di fumo
nel colore che non si distingue
di una stanza un tempo felice
una chimera che ora non c’è
Suoni non più ascoltati
di un tempo che non interessa
immerso nelle mie fantasie
dopo un altro pasto saltato
Non riesco nemmeno piu a scrivere
ciò che un tempo era il mio sfogo
ora par solo carezza dell aria
 quello che e’ la differenza
tra il male ed il bene mio ormai
non lo colgo quasi piu
Dove sei, mi manchi da sempre
e sempre piu’ io ti sentirò…
 

V.M.