Il ciclone Tomas terrorizza le Fiji

E’ emergenza, 17 mila evacuati

 

Immagini satellitari del ciclone Tomas

Oltre 17 mila persone fra cui centinaia di turisti, sono state evacuate in rifugi governativi, ed è stato dichiarato uno stato di emergenza di 30 giorni in gran parte delle isole Figi, nel Pacifico, raggiunte ieri dal ciclone Tomas, di categoria 4 su una scala da 1 a 5.

Secondo il locale ufficio meteorologico il ciclone è uno dei più violenti a colpire l’arcipelago in molti anni, con venti fino a 175 km/ora, che hanno causato onde alte più di 7 metri. Duramente colpita l’isola settentrionale di Vanua Levu, seconda per grandezza, dove si registrano gravi danni a edifici pubblici, scuole e ospedali, oltre a numerose abitazioni. Chiusi aeroporti, abbattute linee elettriche, e interrotti i servizi di acqua e fognature. Una donna figiana è annegata, travolta da un’onda. Oggi le scuole e gli uffici amministrativi sono rimasti chiusi ed è stato dichiarato il coprifuoco in tutto il Paese. Sono state dispiegate le truppe per dare assistenza e assicurare forniture di cibo, acqua e generi di prima necessità. Oggi il ciclone ha proceduto verso sud e la sua potenza va diminuendo, ma l’entità della distruzione non è chiara perché sono tagliate le comunicazioni con le isole minori e con le aree settentrionali di Vanua Levu, le più colpite

da: http://www.unionesarda.it/ 

…ed intanto che sei qui ricordati di cliccare i siti ed i sottolink. E’ gratis, ci vuole solo un minuto e puoi salvare molte vite!!!
 

THE HUNGER SITE               POR LOS CHICOS

oppure sostieni il terzo mondo adottando un bambino a distanza

ACT!ONAID.IT

per sapere come funzionano le donazioni gratuite, clicca QUI