Terremoto Emilia: allerta maltempo Altre 30 scosse, “torna la paura”

(AGI) – Roma, 4 giu. – Nuove scosse nel modenese prolungano il “terremoto infinito” e all’emergenza si aggiunge il maltempo. Sono state piu’ di 30, dopo la mezzanotte, le scosse che si sono abbattute sul territorio modenese anche nel giorno del lutto per le vittime del 29 maggio, e che hanno fatto seguito all’ultima potente scossa di grado 5.1 delle 21 circa di ieri, localizzata a Novi. Di quelle odierne, le piu’ forti si sono registrate alle 8.55 (magnitudo 3.9) nei pressi di Concordia e San Possidonio, alle 9.04 (magnitudo 3.4) nei pressi di Concordia e Moglia, e alle 9.21 (magnitudo 3.2) sempre nei pressi di Concordia e San Possidonio. Ad aggravare la situazione e’ una violenta pioggia che si sta abbattendo dalle prime ore di questa mattina sui comuni colpiti dal sisma delle ultime settimane.

GALLERIA FOTOGRAFICA DEL TERREMOTO

La Protezione civile sta allestendo, nelle decine di tendopoli sparse su tutta la provincia, dei nuovi letti per consentire cosi’ agli sfollati che non avevano ancora richiesto l’assistenza delle tendopoli e che dormivano in tende private posizionate in parchi pubblici o giardini, di trovare riparo dalla pioggia. Secondo una stima di Confartigianato, e’ stato colpito l’80% delle strutture produttive delle zone terremotate dell’Emilia, per quanto riguarda i danni ad artigiani e piccole imprese. “Auspico – ha affermato il capo della Protezione civile, Franco Gabrielli – che ci sia un maggior raccordo tra gli interventi in emergenza e la programmazione per la ricostruzione”.

VEDI VIDEO DEL TERREMOTO

Sulle risorse messe in campo Gabrielli si e’ mostrato tranquillo: “Nel biennio sono stati individuati 2,5 miliardi di euro. La cosa sulla quale puntiamo, e su questo concordo con il presidente della regione Emilia Romagna Vasco Errani, e’ mantenere la coesione sociale tra i cittadini colpiti dal terremoto”.
Due corone di fiori sono state inviate dalla presidenza della Repubblica e dal Governo ai funerali di don Ivan Martini, 65 anni, il sacerdote morto nel crollo della sua chiesa di Rovereto, in seguito al terremoto del 29 maggio scorso.
Centinaia le persone che hanno partecipato ai funerali del sacerdote a Quartirolo di Carpi.

Proposta dell’Anci: “Adottate un comune danneggiato”

“Molta solidarieta’ e molta partecipazione” e’ stata espressa dal ministro dell’Interno, Anna Maria Cancellieri, alla popolazione emiliana nel giorno del lutto per le vittime del sisma. da: http://www.agi.it/

SEGUI LA SITUAZIONE SULLA PAGINA FACEBOOK

https://www.facebook.com/GEOFISICAINFO

…ed intanto che sei qui ricordati di cliccare i siti ed i sottolink. E’ gratis, ci vuole solo un minuto e puoi salvare molte vite!!!

www.thehungersite.com  ——————-  www.porloschicos.com

oppure sostieni il terzo mondo adottando un bambino a distanza con

www.actionaid.it

HOME

web analytics