Sisma in Emilia

l43-epicentro-emilia-terremoto-120529140756_big

SISMA IN EMILIA ROMAGNA

“PROTEZIONE CIVICA”, UN PROGETTO DI  PER GARANTIRE PARTECIPAZIONE E TRASPARENZA NELLA RICOSTRUZIONE.

“Chi ha perso la casa, il lavoro, persone care, non è solo una vittima da aiutare, deve essere prima di tutto il protagonista della ricostruzione. La sua voce va ascoltata, e nei suoi confronti è necessario essere trasparenti”. Così Marco De Ponte, Segretario Generale di ActionAid Italia annuncia l’impegno dell’organizzazione internazionale per le popolazioni colpite dal terremoto in Emilia, che da oggi partecipa al progetto di Protezione Civica.

Già in occasione del terremoto che ha colpito l’Aquila nel 2009 ActionAid ha dato vita a due progetti:

il primo, Le crepe nel G8, consisteva in un’indagine volta a capire se davvero lo spostamento del meeting del G8 da La Maddalena a L’Aquila avrebbe portato benefici alle comunità colpite. Il risultato è stato negativo: lo spostamento non ha affatto prodotto i risultati proclamati.

Il secondo progetto, L’Aquila a pezzi, verificava invece quanto gli aquilani fossero stati coinvolti nella ricostruzione della loro città. Anche in questo caso il risultato è stato deludente: alle persone colpite è stato detto di farsi da parte, qualcun altro avrebbe ricostruito la città per loro. Un approccio che si è rivelato fallimentare.

Questa volta ActionAid partecipa al progetto di costruzione e implementazione del portale PROTEZIONE CIVICA.

In cosa consiste: accedendo alla piattaforma on line, i cittadini (in particolare quelli delle aree colpite dal terremoto) potranno segnalare disagi, danni e anche offerte di aiuto, che saranno immediatamente comunicate alle autorità locali e alla protezione civile per agevolare i soccorsi e gli interventi. Si tratta di una piattaforma che consente di convogliare tutte le segnalazioni che in questi giorni si stanno diffondendo sul web e sui social media e che spesso vanno perse, perché non vengono indirizzate alle autorità competenti.

La piattaforma, oltre a raccogliere le segnalazioni dei cittadini, nei prossimi mesi sarà protagonista di un progetto di “budget tracking”. Attraverso questa piattaforma, gli analisti di ActionAid si impegneranno a tracciare e verificare tutte le spese e i fondi che verranno utilizzati per le popolazioni colpite dal terremoto, in modo da garantire la trasparenza delle spese dei fondi pubblici.


Partecipa anche tu
, insieme ad ActionAid, nelle attività a favore delle popolazioni colpite dal terremoto in Emilia Romagna effettuando una donazione tramite:

– Bollettino postale nr. 31902224
intestato a ACTIONAID INTERNATIONAL ITALIA ONLUS EVENTI SPECIALI

– Bonifico Bancario IBAN: IT 86 Q05584 01600 0000000 64120
intestato a ACTIONAID INTERNATIONAL ITALIA ONLUS EVENTI SPECIALI

CAUSALE: Terremoto Emilia Romagna

 

PUOI DONARE ON LINE>

…ed intanto che sei qui ricordati di cliccare i siti ed i sottolink. E’ gratis, ci vuole solo un minuto e puoi salvare molte vite!!!

www.thehungersite.com  ——————-  www.porloschicos.com

oppure sostieni il terzo mondo adottando un bambino a distanza con

www.actionaid.it

HOME

web analytics