Papa: ‘In guerra per vendere armi’

Pope: Angelus in Saint Peter's square

 

‘Oppure sono conflitti per incrementarne il commercio illegale?’ dice Francesco all’Angelus

‘Scegliere il bene’ ”comporta dire no all’odio fratricida e alle menzogne di cui si serve, alla violenza in tutte le sue forme, alla proliferazione delle armi e al loro commercio illegale”. ‘Questi – ha detto il Papa – sono nemici da combattere uniti e con coerenza, non seguendo altri interessi se non quelli della pace e del bene comune’. Il Papa ha preso le mosse dalla parabola sul re che va alla guerra che ‘ci tocca sul vivo, in questo momento in cui stiamo fortemente pregando per la pace’.

”A che serve fare guerre, tante guerre, se non sei capace di fare questa guerra profonda contro il male?”. Si e’ chiesto il Papa, integrando a braccio l’Angelus. ”Sempre rimane il dubbio, – ha detto, – se questa guerra di qua o di là è davvero una guerra o è una guerra commerciale per vendere queste armi, o è per incrementarne il commercio illegale?”.

https://www.youtube.com/watch?v=3KxtqxnH6wU

Preghiamo ‘perchè cessi subito la violenza e la devastazione in Siria e si lavori con rinnovato impegno per una giusta soluzione del conflitto fratricida’. Lo ha detto il Papa all’Angelus, affermando che dopo la veglia per la pace di ieri, ‘l’impegno continua’.

”Vorrei ringraziare – ha detto il Papa dopo aver recitato l’Angelus – tutti coloro che, in diversi modi, hanno aderito alla veglia di preghiera e digiuno di ieri sera. Ringrazio – ha aggiunto – tante persone che hanno unito l’offerta delle loro sofferenze. Ringrazio le autorità civili, come pure i membri di altre comunità cristiane o di altre religioni, e uomini e donne di buona volontà che hanno vissuto, in questa circostanza, momenti di preghiera, digiuno, riflessione”.

da: http://www.ansa.it/

—————————————

…ed intanto che sei qui ricordati di cliccare i siti ed i sottolink. E’ gratis, ci vuole solo un minuto e puoi salvare molte vite!!!

www.thehungersite.com                    www.porloschicos.com

oppure sostieni il terzo mondo adottando un bambino a distanza con

www.actionaid.it

 HOME

web analytics